Pubblicato il decreto ministeriale di operatività del portale delle vendite pubbliche

Le gare telematiche entrano nel vivo: il Ministero della giustizia ha accertata la piena funzionalità del portale delle vendite pubbliche (PVP)
Pubblicato il decreto ministeriale di operatività del portale delle vendite pubbliche

Sulla Gazzetta Ufficiale n. 7 del 10 gennaio 2017 è stato pubblicato il decreto del Ministro della giustizia con il quale è stata accertata, ai sensi dell’art.  4,  comma  3-bis,  del decreto-legge 3 maggio 2016,  n.  59 (conv. con  modificazioni dalla legge 30 giugno 2016, n. 119), la piena funzionalità dei servizi del Portale delle vendite pubbliche.

L’art. 4, comma 1, lett. e), del medesimo d.l. n. 59/2016, ha modificato il testo dell’art. 569, comma 4, c.p.c., sicché oggi il giudice dell’esecuzione non più «può stabilire», ma senz’altro «stabilisce» che la vendita giudiziaria dell’immobile pignorato debba farsi con modalità telematiche, salvo che ciò non sia pregiudizievole per gli interessi dei creditori o per il sollecito svolgimento della procedura. Ma affinché tali modifiche fossero operative, il comma 5 dello stesso art. 4 d.l. n. 59/2016 prevedeva che il Ministero accertasse la piena funzionalità del portale delle vendite pubbliche. Il decreto in esame, pertanto, costituisce l’avveramento della condizione sospensiva cui era sottoposta la nuova disciplina.

Le gare telematiche devono svolgersi nel rispetto della normativa regolamentare prevista dall’art. 161-ter disp. att. c.p.c., in concreto adottate con decreto del Ministro della giustizia del 26 febbraio 2015, n. 32, pubblicato in G.U. il 24 marzo 2015.

Occorre tuttavia considerare che, in base a quanto disposto dall’art. 23, comma 2, decreto-legge 27 giugno 2015, n. 83 (conv. con modificazioni dalla legge 6 agosto 2015, n. 132), le norme relative alla pubblicazione obbligatoria degli avvisi di vendita sul portale delle vendite pubbliche si applicano decorsi trenta giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale delle specifiche tecniche di cui all’art. 161-quater disp. att. c.p.c.

Il decreto in commento menziona espressamente, nel preambolo, le specifiche tecniche D.G.S.I.A. previste dall’art. 161-quater disp. att. c.p.c., ma le stesse non risultano tuttora pubblicate sulla Gazzetta Ufficiale. Pertanto, qualora si ritenesse sufficiente il solo decreto di accertata piena funzionalità del PVP, l’obbligo della pubblicazione sullo stesso degli avvisi di vendita sarebbe operativo dal trentesimo giorno successivo alla sua pubblicazione sulla G.U., ossia dal 9 febbraio 2018. Se invece, come appare più aderente al tenore testuale dell’art. 23, comma 2, d.l. n. 83 del 2015, si dovesse attendere la pubblicazione delle specifiche tecniche in Gazzetta Ufficiale, il decreto in commento non renderebbe ancora pienamente operativo il PVP.