GIURISPRUDENZA IN EVIDENZA

APPROFONDIMENTI

Riflessioni a prima lettura sulle modifiche introdotte dalla legge di bilancio 2020 in materia di esecuzione esattoriale
Nella nota si analizzano le conclusioni a cui è approdata Corte cass., sez. un., 23 luglio 2019, n. 19889, con riferimento al tema della reclamabilità o meno dei provvedimenti di sospensione dell’efficacia esecutiva del titolo resi, ai sensi dell’art. 615, 1° comma, cod. proc. civ., in sede di opposizione a precetto
Una panoramica sugli sviluppi recenti del sistema dell'espropriazione mediante ruolo e sulla tutela del contribuente. L'evoluzione di un sistema che cerca un nuovo assetto alla luce dei più recenti sviluppi della giurisprudenza costituzionale e di legittimità
D.d.l. delega approvato dal Consiglio dei ministri il 5 dicembre 2019 «Per l'efficienza del processo civile e per la revisione della disciplina degli strumenti di risoluzione alternativa delle controversie»
Riflessioni tra giurisprudenza ordinaria e orientamenti ABF
Il panorama delle pronunce giurisprudenziali si arricchisce. I principî di Cass., Sez. Un., 19 novembre 2019, n. 30008, e le prime applicazioni delle Sezioni semplici della S.C.
Analisi delle regole procedimentali che scandiscono la vendita concorsuale ridisegnata dal codice della crisi d'impresa e dell'insolvenza: implicazioni della parziale trasposizione delle norme del codice di procedura civile, tra irrigidimento e razionalizzazione degli schemi
La dibattuta questione della pignorabilità del reddito di cittadinanza affrontata in un'ottica di sistema
Commento a Cass. civ. Sez. III, Sent., (ud. 15/01/2019) 17-10-2019, n. 26286 – Pres. Vivaldi, Est. D’Arrigo
Nella nota si analizzano le conclusioni a cui è approdata Corte cass. sez. III, 17 ottobre 2019, 26285, con riferimento all’ambito di operatività dell’istituto della litispendenza nel campo delle opposizioni esecutive di cui all’art. 615 cod. proc. civ. ed alla ripartizione del potere di adottare provvedimenti di carattere sospensivo ai sensi degli articoli 615, comma 1, 623 e 624 cod. proc. civ.. 
Il Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza punta in parallelo sugli strumenti di allerta e composizione assistita, da una parte, e sulla rimodulazione degli assetti organizzativi societari e la mutata fisionomia degli organi societari di controllo, dall’altra. La recentissima presentazione della prima bozza di indici elaborati dal Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti ed Esperti contabili offre l’occasione per una lettura critica degli aspetti qualificanti e insieme controversi del riplasmato diritto commerciale della crisi, sospeso tra obiettivi ambiziosi e persistenti ambiguità, istituti di nuovo conio e regole ancora incerte. Un sistema profondamente mutato, che dopo il varo legislativo attende giocoforza i collaudi dell’interpretazione e dell’esperienza