Differita l’entrata in vigore del nuovo Codice della crisi d’impresa

Il decreto-legge 8 aprile 2020, n. 23, ha disposto (art. 5) il differimento dell’entrata in vigore del decreto legislativo 12 gennaio 2019, n. 14, che contiene il nuovo Codice della crisi d’impresa, al 1° settembre 2021.
Il differimento si è reso necessario nell’ambito delle misure adottate per fronteggiare la crisi economica difronte alla quale si troverà il Paese a seguito del lockdown imposto per contenere l’epidemia virale da Covid-19. Un simile contesto, infatti, sta indebolendo le PMI italiane, probabilmente sprovviste delle capacità economiche e finanziarie adatte ad affrontare le sfide poste dal nuovo Codice della crisi d’impresa.

Scarica il documento: d.l. 8-4-2020, n. 23 (1).pdf