Prorogata al 31 agosto 2020 la scadenza dei titoli di credito e la sospensione dei protesti

La legge 5 giugno 2020, n. 40, di conversione del decreto-legge 8 aprile 2020, n. 23 (c.d. “Decreto liquidità”), modificando l’art. 11, ha disposto la proroga fino al 31 agosto 2020 dei termini di scadenza relativi a vaglia cambiari, cambiali e altri titoli di credito emessi prima del 9 aprile 2020, nonché di “ogni altro atto avente efficacia esecutiva”. 
Tale sospensione era stata originariamente stabilita fino al 9 aprile 2020 (v. https://www.inexecutivis.it/approfondimenti/2020/aprile/sospesi-i-termini-di-scadenza-dei- titoli-di-credito-e-di-ogni-atto-avente-efficacia-esecutiva/, cui si rinvia anche per una prima interpretazione dell’ambito di applicazione della norma in commento). 
È stato prorogato al 31 agosto 2020 anche il termine fino al quale non vengono levati i protesti.