Sospesa la segnalazione alla Centrale rischi per le imprese colpite dal Covid-19

La legge 5 giugno 2020, n. 40, in sede di conversione del decreto-legge 8 aprile 2020, n. 23 (c.d. “Decreto liquidità”), ha introdotto l’art. 37-bis che dispone la sospensione, fino al 30 settembre 2020, delle segnalazioni a sofferenza effettuate dagli intermediari alla Centrale dei rischi della Banca d’Italia, se riguardanti le imprese beneficiarie delle misure di sostegno finanziario di cui all’art. 56, comma 2, del decreto-legge 17 marzo 2020, n. 18.
L’ammissione alle misure di sostegno è condizione essenziale per la sospensione della segnalazione alla Centrale dei rischi.
La disposizione si applica anche ai sistemi di informazioni creditizie dei quali fanno parte altri archivi sul credito gestiti da soggetti privati e ai quali gli intermediari partecipano su base volontaria.