E' costituzionalmente illegittima la procedura di sovraindebitamento nella parte in cui esclude che possa essere falcidiata l'IVA

FALLIMENTO E ALTRE PROCEDURE CONCORSUALI;
Corte Costituzionale, 29 novembre 2019, n. 245 - presa. Lattanzi, est. Barbera

L’art. 7, comma 1, terzo periodo, della legge 27 gennaio 2012, n. 3 (Disposizioni in materia di usura e di estorsione, nonché di composizione delle crisi da sovraindebitamento), è costituzionalmente illegittimo nella parte in cui prevede che l’imposta sul valore aggiunto (i.v.a.) possa essere solamente dilazionata. Pertanto, in un quadro di generale falcidiabilità dei crediti tributari, chirografari e privilegiati, anche nell’ambito dell’accordo di composizione della crisi da sovraindebitamento è possibile prevedere una soddisfazione parziale, oltre che dilazionata, dell’i.v.a.

 

Scarica il provvedimento