È costituzionalmente legittimo l’art. 161 disp. att. cod. proc. civ., in tema di liquidazione del compenso dell’esperto stimatore

ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE; ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE - VENDITA;
Corte Costituzionale, 17 aprile 2019, n. 90 - pres. G. Lattanzi, est. S. Sciarra

Non è fondata la questione di legittimità costituzionale dell’art. 161, terzo comma, delle disposizioni per l’attuazione del codice di procedura civile (aggiunto dall’art. 14, comma 1, lettera a-ter del decreto-legge 27 giugno 2015, n. 83, convertito, con modificazioni, nella legge 6 agosto 2015, n. 132), sia nella parte in cui prevede che il compenso dell’esperto stimatore nominato ex art. 569 c.p.c. venga liquidato sulla scorta del ricavato della vendita, anziché in base al valore di stima, sia nella parte in cui dispone che, prima della vendita, non possano essere liquidati acconti in misura superiore al 50% del compenso calcolato sul valore di stima.

Scarica il provvedimento