L' impignorabilità dei crediti nascenti da contratti con la P.A. oggetto di gestione straordinaria e temporanea di impresa ex art. 32 del D.L. n. 90 del 2014

Giurisprudenza di Merito
Tribunale, Napoli, 30 dicembre 2019 - est. Colandrea

In tema di espropriazione presso terzi di crediti nascenti dall’esecuzione di contratti con la P.A., laddove sia stato adottato un provvedimento prefettizio di interdittiva antimafia nei confronti del debitore esecutato e sia stata disposta la gestione straordinaria e temporanea di impresa
limitatamente all’esecuzione dei contratti ai sensi dell’art. 32, comma 10, del D.L. 24 giugno 2014, n. 90, convertito con legge 11 agosto 2014, n. 114, non è ammessa l’assegnazione al soggetto pignorante del credito vantato dal debitore esecutato nei confronti della P.A., atteso che il divieto di agire esecutivamente previsto dall’art. 32, comma 7 del sopra citato D.L. investe, in generale, tutto il credito nascente dall’esecuzione del rapporto interessato dalla misura, essendo funzionale alla “riversione” alla P.A. della quota corrispondente all’utile d’impresa nel caso in cui il giudizio amministrativo promosso sulla legittimità del provvedimento prefettizio di interdittiva antimafia abbia esito negativo.

Scarica il provvedimento