Il beneficiario del fondo patrimoniale è legittimato all’opposizione di terzo all’esecuzione

Poiché l’opposizione di terzo all’esecuzione non è un’azione reale di rivendica del bene pignorato, ma è volta ad accertare l’illegittimità dell’espropriazione in rapporto al suo oggetto, è legittimato alla sua proposizione il terzo che faccia valere una propria situazione giuridica soggettiva relativa al cespite staggito asseritamente prevalente sul diritto del creditore procedente e, quindi, anche il soggetto che affermi di essere beneficiario del vincolo di destinazione in fondo patrimoniale impresso sull’immobile pignorato.

Top