Non è nullo il mutuo fondiario in cui il capitale erogato superi l’80% del valore dell’immobile oggetto della garanzia ipotecaria


Giurisprudenza di Merito
TITOLO ESECUTIVO - STRAGIUDIZIALE - MUTUO FONDIARIO;
Tribunale, Verona, 15 aprile 2021 - est. Burti

Nel caso in cui il capitale erogato in forza del contratto di mutuo fondiario ecceda l’80% del valore dell’immobile concesso in ipoteca, la conseguenza della violazione della norma imperativa che disciplina il contenuto della prestazione dedotta in contratto non è la nullità dell’operazione negoziale, ma l’impossibilità di ricondurre la fattispecie – a dispetto del nomen iuris assegnato dalle parti – nell’ambito del mutuo fondiario e il disconoscimento dei privilegi sostanziali e processuali collegati alla fondiarietà del mutuo per l’insussistenza del presupposto di fatto previsto dall’art. 38, secondo comma, T.U.B. e dalla disposizione di rango regolamentare richiamata.

Scarica il provvedimento