L’estinzione della procedura esecutiva a causa dell’omesso pagamento del PVP va impugnata con reclamo, anziché con l’opposizione agli atti esecutivi

Giurisprudenza di Merito
ESPROPRIAZIONE IMMOBILIARE - VENDITA - PUBBLICITÀ; ESTINZIONE DEL PROCEDIMENTO; ESTINZIONE DEL PROCEDIMENTO - CHIUSURA ANTICIPATA; ESTINZIONE DEL PROCEDIMENTO - PROVVEDIMENTO E SUA IMPUGNAZIONE;
Tribunale, Barcellona Pozzo di Gotto, 23 giugno 2020, n. 492 - pres. De Marco, est. Lo Presti

Il mancato pagamento del contributo dovuto (non a norma dell'art. 18 bis, t.u.s.g., ma) del corrispettivo per la pubblicità suppletiva – come qualsiasi altra inoperatività del creditore – dà luogo, ai sensi dell’art. 630, comma 1, c.p.c., all'estinzione del processo esecutivo, con conseguente reclamabilità secondo l’art. 630, comma 3, c.p.c. dell’ordinanza che abbia dichiarato l'improcedibilità della procedura esecutiva.

Scarica il provvedimento