Il rapporto di tesoreria gestito in regime di anticipazione di cassa è un istituto di diritto pubblico che trova, nell’ambito del TUEL (art. 222) e di altre fonti (art. 4, d.m. 4.8.2009), una propria disciplina speciale tendenzialmente compiuta

Giurisprudenza di Merito
ESPROPRIAZIONE MOBILIARE - VENDITA;
Tribunale, Napoli Nord, 5 febbraio 2020 - est. Auletta

Va esclusa una qualificazione privatistica del rapporto di tesoreria gestito in regime di anticipazione di cassa, atteso che si tratta di un istituto di diritto pubblico che trova, nell’ambito del TUEL (art. 222) e di altre fonti (art. 4, d.m. 4.8.2009), una propria disciplina speciale tendenzialmente compiuta, onde l’accostamento alle norme in materia di conto corrente (in specie all’art. 1830 c.c.) o alle norme in materia di aperture di credito (artt. 1842 e ss. c.c.) è, prima ancora che problematico, del tutto inutile.
Ne discende che la questione relativa alla pignorabilità delle somme di cui l’Ente locale dispone presso il proprio tesoriere in regime di anticipazione di cassa va risolta tenendo principalmente conto di quanto emerge da tale disciplina speciale.

Scarica il provvedimento